Principe di Firenze

La storia di Principe di Firenze è legata alla città dal 1930, dove nasceva come negozio di camicie. Per averne l’atmosfera si deve pensare a quella Firenze lì, quella del Gabinetto Vieusseux (il google di quei tempi) del grande amore (corrisposto) con gli inglesi, che avevano scelto Firenze per metter su casa, famiglia e industria, e quella di un turismo colto e raffinato.

Firenze più che una città era un modo di vivere, e quelle camicie, che costituiscono ancora oggi un pezzo forte tra le altre produzioni esclusive di gusto e luxury collezionate negli anni, interpretarono al meglio quell’identità e contemporaneità.

Una personalità che è stata coltivata e sempre più qualificata nel tempo, a cavallo tra le generazioni, e che costituisce ancora oggi il fascino di un negozio che ha vestito, sin da bambini, generazioni di fiorentini.

Rispecchiandone sempre quel carattere immutabile di amore per il bello, senso dell’unicità e istinto di nobiltà.